Pages

Friday, January 7, 2011

Amsterdam


I canali, le biciclette, i tulipani.. in una parola, Amsterdam. Prima di Natale ho volato, non senza difficoltà dovute al tempo, verso la Venezia del Nord. Non stupitevi se vi sembrerà di essere ancora in Italia, quando, una volta atterrate, troverete tutto bloccato. Treni, tram e autobus. Vi cadrà il mito della perfezione della gente del nord. Ma la città vi farà dimenticare ogni disagio. Vedere Amsterdam imbiancata è ancora più bello. 

Farsi coraggio per affrontare il freddo fuori, e incamminarsi lungo l'Amstel per raggiungere il centro della città. Fare una piccola sosta al Coffee@Company in Staalstraat con un bellissimo panorama e un salottino dove poter leggere la propria rivista preferita. Sulla stessa via non ci si può fermare da Droog, store di design alternativo presente anche a New York. Kalverstraat vi assorbirà completamente con i suoi negozi troppo commerciali e che offrono veramente poco. Eccezion fatta per Noa Noa dal gusto molto provenzale, Laudry Industry molto minimal chic e Maison de bonneterie. Piazza Dam si apre con il nuovo store di H&M e con l'Harrods olandese, De Bijenkorf. Ma bisogna continuare il cammino verso la stazione Centraal e il porto, prendere fiato ed entrare nella Bibliotheek per respirare tutta la cultura e il design che l'edificio può trasmettervi. Un posto incredibile per poter leggere, studiare, guardare film o solamente meditare con lo sguardo rivolto a Nemo di Renzo Piano. Sicuramente tutta questa attività mentale fa venire fame e il self service al sesto piano è caldamente consigliato, salmone alla piastra e patatine fritte pure. Per rinfrancare gli occhi smaniosi di moda, bisogna spostarsi nella zona molto più bella e caratteristica che si trova a destra di piazza Dam. Herengracht, Keizersgracht e Prinsengracht e le loro laterali vi faranno innamorare di Amsterdam. Young designer united, Van Ravenstein, Lou Lou e Tony Cohen alcuni dei negozi dove vorrete spendere tutti i vostri risparmi. Ma il freddo vi avrà irrigidito le ossa e solo una cioccolata calda ( più un Nesquik che un Ciobar ) vi potrà aiutare. Solo Metz&co si può fare questa pausa. Al sesto piano di questo elegantissimo e storico negozio c'è il ristorante con la vista migliore di Amsterdam. Ma se siete più tipe da thè caldo, e vi trovate nella zona dell'Amstel, il Cafe de Jaren vi regalerà l'infuso alla menta più buono che avrete bevuto: solo acqua calda e foglie di menta. Il buio ormai avrà avvolto la città e se per il giorno dopo avrete programmato un tour più culturale e lento vi consiglio di cominciare da una buona colazione da De Bakkerswinkel in Zeedijk dietro la chiesa di San Nicola. Vi sembrerà per un attimo di essere in una città più di montagna che in un città costruita sotto il livello del mare.Consigliate cheescake e confetture fatte in casa. La giornata culturale non può non prevedere una visita all'Ermitage, al museo di Van Gogh e al Rijenki musuem. La sera prima di andare al Muziektheater per un balletto classico che vi farà sognare, potrete cenare in uno dei miei ristoranti preferiti appena restaurato, il De Ysbreeker, lungo l'Amstel, ma ricordatevi che la cucina apre alle sei e chiude alle dieci. Ma la cosa che consiglio a tutti in questa bellissima città, è di  fare un giro attraverso le sue vie, i suoi ponti e lunghi canali, in bicicletta. Vi sentirete parte della città e ne assaporerete appieno l'essenza.
































video

9 comments:

  1. Adoro.. adoro... adoro....
    giusto stamattina ho scritto la prima parte del mio viaggetto! quanto adoro amsterdam!!
    un bacione, gaia
    http://modhello.blogspot.com

    ReplyDelete
  2. Un sacco di persone che conosco sono andate ad Amsterdam quest'annoo e dai racconti di tutti sembra proprio un posto adorabile..spero di potervi andare il più presto possibile!
    Un bacione :*

    ReplyDelete
  3. che bel post ! eri tu in bicicletta?

    che coraggiosa

    ReplyDelete
  4. Love it :)))

    LOVE
    minnja


    http://minnja.blogspot.com

    ReplyDelete
  5. Anch'io sono stata ad Amsterdam in inverno e, freddo a parte, ne conservo un bellissimo ricordo penso che con il freddoe la neve sia molto più poetica!

    ReplyDelete
  6. passata a lasciarti un saluto...vieni a trovarmi
    baci iole


    www.ioleinfashion.com

    ReplyDelete
  7. devo essere sincera, ancora non sono stata quest'anno ad Amsterdam per paura del freddo, sono un'inguaribile freddolosa :) la prossima primavera però non perderò l'occasione :)

    ps: mi piacciono molto i tuoi post!

    un bacio

    B.

    ReplyDelete
  8. Bellissime le foto!

    ReplyDelete

Thank you for you lovely comment : )

Fashion news

Loading...