Sunday, February 22, 2015

Jane Kønig

Chi mi conosce personalmente, sa che adoro il mio nome e che mi piace tutto ciò che è personalizzato. Iniziali di un nome lungo e di due cognomi su ogni oggetto che possa essere ricamato, stampato, scritto, tatuato. Formali sul fianco sinistro di una camicia bianca da uomo, o sui polsini come qualcuno preferisce. Colorate in contrasto con il monogram Louis Vuitton sulla Noè che di bottiglie di champagne ne ha viste ben poche, a dire la verità. Grandi a caratteri cubitali sulla felpa grigia che fa molto "MSGM Milano". "MVCM Udine" è più divertente. Sulla placchetta d'oro che porto sempre al collo e che anche mia mamma e mia sorella hanno. Jane Kønig disegnatrice di gioielli dal 1986 dopo il diploma all'Accademia di Design Danese, a fianco delle due collezioni annue, ha creato collane e bracciali personalizzabili con lettere e numeri da far impazzire la mia voglia di customizzare tutto.


                  






                                        



undefined










Monday, January 26, 2015

Mansur Gavriel

Mansur Gavriel è un brand con base a New York. Fondato da Rachel Mansur e Floriana Gavriel nell'aprile del 2012. Il loro design si ispira al contrasto tra i caldi e naturali materiali e l'intensità pulita dei colori pop. Semplicità, linearità e praticità per queste borse che non possono essere che un must have nell'armadio di una donna. La Tote bag da mettere nel cestino della bicicletta in città per portare il mazzo di tulipani che abbiamo appena comprato per la nostra casetta, o da portare in vacanza, per il telo mare e il costume prima di un aperitivo guardando il sole che tramonta. Il Secchiello, secondo la tradizione, per le bottiglie di Prosecco per una cena improvvisata a casa di amici. Lo Zaino perchè è prepotentemente tornato di moda e per una giovane donna che porta i libri dell'università o una teenager con un occhio molto attento alle tendenze.
I tre modelli sono disponibili sia nella versione large che small. La cosa che le rende ancora più speciali è il Made in Italy in una conceria toscana che opera dal 1946, con pelle italiana conciata al vegetale così come il Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al Vegetale, compresa tra le province di Firenze e Pisa, vuole. Una lavorazione antichissima che, ora come allora, utilizza solo estratti di legno per il processo di concia. Una materia prima che richiede tempo e maestria artigiana per essere trasformata, tecnologia e tradizione.
Qual è la vostra preferita? 

 Tote

Bucket Bag

Backpack

















Eva Chen, direttore di Lucky Magazine, nel suo scatto quotidiano in macchina verso il lavoro.

Friday, January 23, 2015

Cortina Fashion Weekend

Ecco finalmente il resoconto del Cortina Fashion Weekend.
La Regina delle Dolomiti ci ha ospitato per una tre giorni all'insegna della moda. Siamo state coccolate dallo staff di Cortina Dolomiti e da Alessandra Lepri che ci ha seguito passo passo.




Venerdì nell'attesa di assistere alla conferenza stampa ufficiale presso Le Noir Boutique, abbiamo potuto chiedere qualche regalo a San Niccolò e farci spaventare dai tradizionali Krampus.



 Pelliccia Stefanel
Borsa Gucci




Abbiamo proseguito la serata assistendo all' anteprima di alcuni degli eventi clou della kermesse assieme al resto della stampa, per poi essere coccolate al Ristorante Il campanile con una cena da leccarsi i baffi.



Terra Moderna 55 di Daniele Cappello Riguzzi che con un colpo di genio trasforma l'aroma di Lambrusco, aceto balsamico o le amarene di Zocca in fantastici profumi.



Il ristorante Il Campanile


Sabato mattina abbiamo avuto modo di fare una bella passeggiata in paese e osservarne gli angoli più tradizionali, non prima di incontrare una cara amica di famiglia, madrina e organizzatrice di Cortinametraggio, Maddalena Mayneri, che ci ha travolto con la sua allegria durante le riprese di un cortometraggio che ha come protagonisti due pesci rossi : ). Speriamo di incontrare Maddalena nuovamente a marzo in occasione di Cortinametraggio.







Primo stop per la remise en forme in vista del Fashion Mob che ci ha visto coinvolte durante la serata. Il tema delle acconciature? Un diavolo per capello : )


 Immancabile pausa pomeridiana da Lovat per una cioccolata calda e un dolce.


Tutto pronto per il Fashion Mob con cui abbiamo animato il centro di Cortina sotto una pioggia battente, ma...guai a chi ci ferma!


Il trucco..


La mise..


Indossavo un abito in macramè bianco gentilmente donato da Le Noir Boutique. Penserete che per una serata in montagna sia troppo leggero? Sbagliato! Calza pesante, stivale e pelliccia e sarete perfette!
Il mio numero fortunato, il 5, per la votazione sui social network.


Abbiamo partecipato anche al party Maserati per la presentazione della loro nuova creazione, all'evento Fendi organizzato da Franz Kraler, immancabile tappa per lo shopping a Cortina. E infine siamo state coccolate con un buon thè caldo nel negozio Nanà gestito da Viviana Reatti. Un meraviglioso negozio dove trovare thè, dolciumi e bellissimi bijoux tutto assieme in un'atmosfera da favola. Ultima tappa all'inaugurazione del negozio High che aveva donato la giacca che indossavo sopra il vestito macramè.
  

















 Domenica avevamo la giornata libera e io ho deciso di andare a sciare. Grazie a Cortina Dolomiti ho esauditoo il mio desiderio e, sfidando la nevicata e le nuvole ad alta quota, ho aperto la mia personale stagione sciistica. Nonostante le gambe non ancora allenatissime, ma neve fresca e non moltissima gente, ho trascorso una giornata sugli sci fantastica!





La meritata merenda del campione : )










Nel pomeriggio siamo state nuovamente coccolate con trucco e parrucco per la charity dinner a sostegno dell'associazione Susan G. Komen che da anni si è in prima linea per la lotta contro il tumore al seno. Al termine della cena è stata organizzata una lotteria. Tra i bei regali in palio, c'erano anche i look che avevamo indossato il giorno prima per il Fashion Mob donati gentilmente dai migliori negozi di Cortina.
La cena è stata accompagnata dalla meravigliosa voce di Daria Biancardi, finalista nella scorsa edizione di The Voice, e dalla chitarra di Massimiliano Cusumano.
Non avremmo potuto concludere al meglio un weekend meraviglioso, sì all'insegna della moda e del divertimento, ma anche della beneficenza e la consapevolezza che quando si lavora in gruppo e con impegno, i risultati non possono che essere dei migliori!



Eleonora, Tatiana, Greta, io , Sabrina ed Eleonora 


Gonna Max Mara
Orecchini Topshop







Si ringrazia:
- Cortina Turismo e in particolare Eleonora Alverà
- Alessandra Lepri
- Le Noir Boutique per aver donato l'abito in macramè che ho indossato
- High per aver donato la giacca nera che ho indossato




Fashion news

Loading...